COME MAI LA ZIRCONIA?

ZIRCONIA

L’ossido di zirconio è utilizzato in odontoiatria con ottimi risultati da oltre 10 anni. Per numerosi odontoiatri e odontotecnici, il materiale per strutture in ceramica è tuttavia un terreno ancora inesplorato. Il presente documento si prefigge di illustrare in modo comprensibile il tema scientificamente complesso dell’ossido di zirconio, presentando gli argomenti più importanti relativi alla scienza dei materiali e le regole fondamentali per la sua creazione, la sua lavorazione e la sua applicazione. Poiché chi conosce le caratteristiche dell’ossido di zirconio ed è in grado di utilizzarlo a regola d’arte, otterrà anche straordinari risultati da questo materiale all’avanguardia.

Questo trend è stato reso possibile grazie allo sviluppo di ceramiche dentali ad alta resistenza e di moderni sistemi CAD/CAM, che consentono agli odontotecnici di progettare e realizzare con estrema precisione strutture in ossido di zirconio personalizzate. L’ossido di zirconio è la ceramica dentale attualmente più resistente. Grazie a questa caratteristica, il suo inventore, Ron Garvie, l’ha definita anche ‘acciaio ceramico’. In ambito odontoiatrico e odontotecnico, viene a volte definita ‘oro bianco’ in virtù delle sue straordinarie caratteristiche e all’ampio spettro di indicazioni.